Cina, ecco come sta la sua economia

cina

Uno sguardo allo stato di salute dell'economia Cinese: il Dragone vola ancora?

CONDIVIDI

Di economia cinese si parla oggi un po’ meno di quanto non si fosse abituati a fare qualche tempo fa, ma questo non significa certamente che non vi siano buone evidenze sul suo stato di salute.

Cerchiamo allora di fare il punto sui principali elementi fondamentali, e fare una sintesi del benessere del Dragone.

PIL

Il Prodotto Interno Lordo ha conservato un tasso di crescita ancora elevato nel corso del terzo trimestre, pari al 6,8% anno su anno, solo in marginale decelerazione rispetto al 6,9% su base annua che era stato registrato in ciascuno dei tre trimestri precedenti.

In termini congiunturali la crescita è stata dell’1,7% su trimestre rispetto all’1,8% su trimestre del secondo quarto, a sua volta rivisto al rialzo da un precedente 1,7% su trimestre .

Agricoltura e Industria

Il settore agricolo è nuovamente in accelerazione, con un tasso di crescita del 3,7% anno su anno, così come quello dei servizi (da 7,7% a 7,8% su anno), mentre il settore

Industriale passa da 6,4% a 6,3%, sempre su base annua, in marginale decelerazione.

La produzione industriale è riaccelerata in settembre salendo del 6,6% rispetto al 6% di agosto: tra le principali motivazioni, la sussistenza di un effetto base favorevole, e il forte impulso dell’industria delle imprese statali (da 7,8% in agosto a 9% su anno in settembre).

Investimenti

Gli investimenti fissi nominali sono saliti del 7,5% cumulato su base annua, in decelerazione rispetto al 7,8% rilevato ad agosto, con un rallentamento sia degli investimenti statali sia di quelli privati.

Gli investimenti nel settore immobiliare sono invece marginalmente migliorati, così come quelli nelle infrastrutture di trasporto, che continuano a registrare tassi di crescita elevati (15,2% cumulato su base annua). In termini reali la crescita degli investimenti fissi è stata nulla.

Di contro, le vendite al dettaglio nominali sono salite del 10,3% su anno, per un dato che è lievemente migliore rispetto ad agosto (10,1% su anno) ma meno rispetto a luglio.

Complessivamente, dunque, i dati mensili stanno confermando la buona tenuta dell’attività economica cinese, con il PIL che per il 2017 potrebbe crescere da 6,7% a 6,8%, per poi rallentare nel 2018 sotto quota 6,5%, a causa della progressiva decelerazione degli investimenti, probabilmente destinata a proseguire.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions