Borse Asia-Pacifico: Chiusura contrastata, in ripresa Shanghai

borse-asia-pacifico-chiusura-contrastata-in-ripresa-shanghai
© Shutterstock

Lo Shanghai Composite ha guadagnato lo 0,9% a 2.123,36 punti.

CONDIVIDI
Le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi contrastate.

Lo Shanghai Composite ha guadagnato lo 0,9% a 2.123,36 punti. Il Presidente cinese Hu Jintao ha invitato a rafforzare le misure fiscali e monetarie per sostenere l'economia reale e ad aumentare gli sforzi per espandere la domanda domestica. Le parole di Hu Jintao hanno messo in ombra le notizie negative arrivate dal fronte macroeconomico. L'indice PMI della CFLP (China Federation of Logistics and Purchasing) relativo al settore manifatturiero cinese è sceso a luglio ai minimi da otto mesi. La speculazione sul lancio di nuovi programmi congiunturali ha spinto i cementieri ed i minerari. Tra i cementieri Anhui Conch Cement (CNE0000019V8) ha guadagnato il 3,4% e Huaxin Cement (CN0008947318) il 6,1%. Tra i minerari Aluminum Corporation of China (CNE1000001T8) ha guadagnato l'1,4% e Jiangxi Copper (CN0009070615) l'1,7%.

L'Hang Seng ad Hong Kong ha guadagnato lo 0,1% a 19.820,38 punti.

L'S&P/ASX 200 a Sydney ha perso lo 0,2%, il Kospi a Seul lo 0,1% e il Taiex a Taipei lo 0,1%. Il FTSE Straits Times a Singapore ha guadagnato lo 0,5%.

Articoli correlati