Borse Asia-Pacifico: Chiusura in netto ribasso, Seul la peggiore

Shanghai ha perso l'1,4% e Hong Kong l'1,3%.

CONDIVIDI
Tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in netto ribasso.

Lo Shanghai Composite ha perso l'1,4% a 2.344,52 punti. I prezzi delle case sono calati ad aprile in 46 delle 70 principali città della Cina. La notizia ha fatto aumentare i timori del mercato legati al rallentamento dell'economia. Sul sentiment degli investitori hanno pesato inoltre le notizie arrivate dall'Europa. Fitch ha tagliato il rating sovrano della Grecia da "B-" a "CCC" a causa dei rischi di un'uscita dalla zona euro. Moody's ha declassato da parte sua 16 banche spagnole. Tra i bancari Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42) ha perso l'1,9% e China Construction Bank (CN000A0HF1W3) lo 0,7%. Nel settore immobiliare China Vanke (CN0008879206) ha perso l'1,2% e Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) l'1,2%. Il calo dei prezzi dei metalli ha penalizzato i minerari. Jiangxi Copper (CN0009070615) ha perso l'1,2% e Tongling Nonferrous Metals (CNE000000529) il 2,7%.

L'Hang Seng ad Hong Kong ha perso l'1,3% a 18.951,85 punti.

L'S&P/ASX 200 a Sydney ha perso il 2,7%, il FTSE Straits Times l'1,5%, il Kospi a Seul il 3,4% e il Taiex a Taipei il 2,8%.

Articoli correlati