Borse Asia-Pacifico contrastate, salgono Shanghai e Hong Kong

Lo Shanghai Composite ha guadagnato l'1,2%, l'Hang Seng lo 0,1%.

CONDIVIDI
Le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi contrastate.

Lo Shanghai Composite ha guadagnato l'1,2% a 2.406,86 punti. Era da un mese che l'indice non chiudeva a tali livelli. Sul mercato è circolata oggi la voce che la Cina taglierà durante il prossimo fine settimane il coefficiente delle riserve obbligatorie delle banche allo scopo di sostenere l'economia. Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42) ha guadagnato l'1,6%, Agricultural Bank of China (CNE100000Q43) lo 0,7% e China Construction Bank (CN000A0HF1W3) lo 0,4%. China CNR (CNE100000JN9) e China CSR (CNE100000BG0), i due maggiori produttori di treni della Cina, hanno guadagnato rispettivamente il 3,2% e il 3,5%. Secondo il "China Securities Journal" gli investimenti della Cina nelle ferrovie potrebbero superare quest'anno i previsti CNY 516 miliardi.

L'Hang Seng ad Hong Kong ha chiuso in rialzo dello 0,1% a 21.010,64 punti.

L'S&P/ASX 200 a Sydney ha guadagnato lo 0,1%. Il Taiex a Taipei ha perso l'1,5%, il FTSE Straits Times lo 0,5% e il Kospi a Seul l'1,3%.
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Adv
iqOption