Borse Asia-Pacifico: In ripresa Shanghai, scende Hong Kong

Lo Shanghai Composite ha guadagnato lo 0,7%, l'Hang Seng ha perso l'1,2%.

CONDIVIDI
La maggior parte delle principali borse della regione Asia-Pacifico ha chiuso oggi in ribasso.

Lo Shanghai Composite ha guadagnato lo 0,7% a 2.163,40 punti. Dopo le perdite delle scorse sedute alcuni titoli hanno registrato una ripresa. Durante l'intera settimana l'indice cinese ha perso l'1,6%. Si è trattato della nona settimana negativa di fila. Tra i bancari Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42) ha guadagnato lo 0,7%, China Construction Bank (CN000A0HF1W3) l'1,5% e China CITIC Bank (CNE1000001Q4) l'1,2%. Sul mercato è circolata la voce che la Cina abbia l'intenzione di tagliare di nuovo il coefficiente delle riserve obbligatorie delle banche. Tra i petroliferi PetroChina (CN0009365379) ha guadagnato l'1,6% e Sinopec (CN0005789556) lo 0,8%. La Cina ha alleviato per la prima volta dal 2006 il peso dell'imposta sugli utili straordinari delle imprese petrolifere.

L'Hang Seng ad Hong Kong ha chiuso in ribasso dell'1,2% a 18.593,10 punti. Sul mercato della città costiera hanno pesato i timori legati alla crisi in Europa. Tra i titoli dell'Hang Seng HSBC (GB0005405286) ha perso il 2%, Li & Fung (BMG5485F1445) l'1%, Hutchison Whampoa (HK0013000119) il 2,4%, China Mobile (HK0941009539) l'1,5%, China Life (CN0003580601) il 2,7% e Sun Hung Kai Properties (HK0016000132) lo 0,8%.

Tra le altre borse della regione Asia-Pacifico l'S&P/ASX 200 a Sydney ha perso lo 0,8%, il Kospi a Seul l'1,1% e il Taiex a Taipei lo 0,2%. Il FTSE Straits Times a Singapore ha guadagnato lo 0,1%.

Articoli correlati