Borse Asia-Pacifico, Shanghai affonda ai minimi da tre anni

La maggior parte delle borse della regione Asia-Pacifico ha chiuso oggi in rialzo.

Lo Shanghai Composite ha perso l'1,7% a 2.147,96 punti. Era da più di tre anni che il listino cinese non chiudeva a tali livelli. Sulla Borsa di Shanghai hanno pesato le notizie negative arrivate dal fronte societario. ZTE Corp. (CNE000000TK5) ha chiuso in ribasso del 10%. Il gruppo impegnato nelle infrastrutture delle telecomunicazioni ha avvertito di attendersi per il primo semestre un calo dell'utile del 60-80%. Suning Appliance (CNE000001KF2) ha perso il 10%. La maggiore catena cinese per la vendita di prodotti di elettronica di consumo si attende per il primo trimestre un calo dell'utile di massimo il 30%. Oltre a ZTE e Suning Appliance anche China Eastern Airlines (CN0009051771), Sinopec Shanghai Petrochemical (CNE000000BB2) e Sinopec Yizheng Chemical Fibre (CNE1000004D6) hanno lanciato un profit warning sul primo semestre.

L'Hang Seng ad Hong Kong ha guadagnato lo 0,2% a 19.121,34 punti.

L'S&P/ASX 200 a Sydney ha guadagnato lo 0,6%, il Kospi a Seul lo 0,3% e il FTSE Straits Times lo 0,1%. Il Taiex a Taipei ha perso lo 0,2%.

Articoli correlati