Borse Asia-Pacifico: Shanghai balza ai massimi da sette settimane

Lo Shanghai Composite ha guadagnato l'1,8%. Volano i minerari.

CONDIVIDI
Tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in rialzo.

Lo Shanghai Composite ha guadagnato l'1,8% a 2.438,44 punti. Era da sette settimane che l'indice cinese non chiudeva a tali livelli. Gli indici relativi all'attività manifatturiera in Cina sono saliti ad aprile. Il mercato scommette di conseguenza che Pechino riuscirà ad evitare un atterraggio duro della sua economia. I minerari hanno preso perciò il volo. Aluminum Corporation of China (CNE1000001T8) ha guadagnato il 2,1%, Jiangxi Copper (CN0009070615) il 6,1% e Yunnan Copper (CNE000000W13) il 10%. A spingere gli acquisti è stata inoltre la decisione dell'organo che vigila sulle borse cinesi di ridurre le commissioni per il trading dei titoli A denominati in yuan del 25% a partire dal prossimo 1 giugno. Nel settore del brokeraggio Citic Securities (CNE000001DB6) ha guadagnato l'1,3% e Haitong Securities (CNE000000CK1) il 2,3%.

L'Hang Seng ad Hong Kong ha guadagnato l'1% a 21.309,08 punti.

L'S&P/ASX 200 a Sydney ha guadagnato lo 0,1%, il Taiex a Taipei il 2,3%, il Kospi a Seul lo 0,9% e il FTSE Straits Times lo 0,9%.

Articoli correlati