La Borsa di Tokyo chiude ai minimi da tre mesi e mezzo

Il Nikkei ha perso lo 0,8% a 8.900,74 punti e il Topix l'1,2% a 747,40 punti.

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in ribasso. Il Nikkei ha perso lo 0,8% a 8.900,74 punti e il Topix l'1,2% a 747,40 punti. Era da tre mesi e mezzo che il Nikkei non chiudeva a tali livelli. Sul mercato azionario giapponese hanno pesato i timori relativi alla crisi in Europa. In Grecia non è stato ancora trovato un accordo per formare una nuova coalizione di governo. I rischi di un'uscita di Atene dall'euro non erano mai stati così elevati. Moody's ha inoltre declassato 26 banche italiane. Tra gli esportatori Honda (JP3854600008) ha perso il 2,7%, Canon (JP3242800005) l'1,4%, Panasonic (JP3866800000) il 3,1% e Sony (JP3435000009) il 2,3%. Lo yen è salito oggi rispetto all'euro ai massimi da tre mesi. Nel settore del trasporto marittimo Mitsui O.S.K. Lines (JP3362700001) ha perso il 3,3%, Kawasaki Kisen Kaisha (JP3223800008) il 5,1% e Nippon Yusen (JP3753000003) il 2,5%. Il Baltic Dry, l'indice che misura i costi del trasporto navale delle merci è sceso ieri per il quarto giorno di fila.
Hokuetsu Kishu Paper (JP3841800000) ha perso il 5,8%. Il gruppo impegnato nell'industria cartaria ha avvertito che il suo utile netto calerà durante il corrente esercizio di più del 40%.

Articoli correlati