La Borsa di Tokyo sale ancora, Nikkei +1,7%

Forti acquisti sul settore finanziario e sugli esportatori.

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha chiuso anche oggi in netto rialzo. Il Nikkei ha guadagnato l'1,7% a 9.929,74 punti e il Topix l'1,5% a 848,71 punti. Nel corso della seduta il Nikkei ha superato quota 10.000 punti per la prima volta dallo scorso agosto. L'operazione di swap del debito greco ha avuto successo. Le adesioni dei creditori privati hanno infatti superato l'85%. Atene aveva fissato al 75% il livello minimo di partecipazione per chiudere l'accordo e dare il via libera alla ristrutturazione del debito. Tra i bancari Mitsubishi UFJ Financial (JP3902900004) ha chiuso in rialzo del 2,4%, Sumitomo Mitsui Financial Group (JP3890350006) dell'1,8% e Mizuho Financial Group (JP3885780001) del 2,2%. Tra gli assicurativi T&D (JP3539220008) ha guadagnato il 4%, Tokio Marine Holdings (JP3910660004) il 3,6% e Dai-ichi Life (JP3476480003) il 4,2%. Tra gli esportatori Toyota (JP3633400001) ha guadagnato il 2,7%, Honda (JP3854600008) il 2,8%, Panasonic (JP3866800000) il 3,5%, Canon (JP3242800005) l'1,2% e Sony (JP3435000009) il 4,2%. Lo yen si è indebolito oggi ulteriormente. La valuta giapponese è scesa rispetto al dollaro ai minimi da maggio.
Tra i titoli delle aziende che dipendono in particolar modo dalla domanda cinese. Fanuc (JP3802400006) ha guadagnato l'1%, Hitachi Construction Machinery (JP3787000003) il 4,6%, Kubota (JP3266400005) il 2,1% e Komatsu (JP3304200003) lo 0,9%. L'inflazione è scesa a febbraio in Cina ai minimi da 20 mesi. Pechino avrà quindi più spazi per sostenere l'economia.

Articoli correlati