La Borsa di Tokyo scende, Nikkei -0,6%

Male gli esportatori ed i titoli dei produttori di materie prime.

CONDIVIDI
Dopo cinque sedute positive di fila la Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in ribasso. Il Nikkei ha perso lo 0,6% a 10.086,49 punti e il Topix l'1,1% a 858,78 punti. I mercati temono che l'economia cinese possa rallentare più di quanto previsto finora. BHP Billiton (GB0000566504), il primo gruppo minerario al mondo, ha avvertito che la domanda di minerale di ferro da parte della Cina si sta appiattendo. L'associazione cinese dei costruttori di automobili ha inoltre indicato che le vendite di veicoli potrebbero crescere quest'anno meno del previsto a causa del difficile contesto macroeconomico.
Tra gli esportatori Toyota (JP3633400001) ha perso l'1,5%, Honda (JP3854600008) l'1,1%, Panasonic (JP3866800000) il 2,2% e Canon (JP3242800005) l'1%.
Sony
(JP3435000009) ha chiuso in ribasso del 4,5%. Goldman Sachs ha declassato il titolo del gigante dell'elettronica da "Neutral" a "Sell".
Il calo dei prezzi delle materie prime ha penalizzato i minerari ed i petroliferi. Nel settore minerario Sumitomo Metal Mining (JP3402600005) ha perso il 2,1%, Mitsui Mining & Smelting (JP3888400003) l'1,6% e Mitsubishi Materials (JP3903000002) l'1,1%. Nel settore petrolifero Cosmo Oil (JP3298600002) ha perso l'1,2%, Inpex (JP3294430008) il 2,4% e Japan Petroleum Exploration (JP3421100003) il 2%.

Articoli correlati