Le borse dell'Europa dell'Est rimbalzano, Mosca sale del 3,3%

Budapest ha guadagnato l'1,6%, Praga il 2,8% e Varsavia il 2,8%.

CONDIVIDI
Tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in rialzo.

L'indice RTS ha guadagnato a Mosca il 3,3% a 1.968,97 punti. I volumi di scambio sono aumentati rispetto a ieri e sono stati nella media. Il mercato azionario russo ha beneficiato del miglioramento del clima sulle borse dell'Europa occidentale e della positiva apertura di Wall Street. Dopo le perdite delle scorse sedute tutti i titoli di maggior peso del listino moscovita hanno registrato oggi una forte ripresa. LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato il 5,2%, Rosneft (RU000A0J2Q06) il 4,8%, Gazprom (RU0007661625) il 4,6%, Norilsk Nickel (RU0007288411) il 5,7%, EESR Rossii (RU0008959655) il 5,2% e Sberbank (RU0009029540) il 2,8%. In gran spolvero Raspadskaya (RU000A0B90N8): +11,8% a $7,10. Deutsche Bank ha alzato il suo rating sul titolo del gigante russo del carbone a "Buy". La banca tedesca ha indicato di attendersi un aumento del prezzo del carbone da coke.

Il BUX a Budapest ha chiuso in rialzo dell'1,6% a 23.846,94 punti. MOL (HU0000068952) ha guadagnato il 2,2% a HUF 23.500. OMV (AT0000743059) ha informato oggi ufficialmente le autorità antitrust europee di voler rilevare la compagnia ungherese. Bene anche OTP Bank (HU0000061726) e Magyar Telekom (HU0000016522) che hanno guadagnato rispettivamente l'1% ed il 2,9%.

Il PX a Praga ha guadagnato il 2,8% a 1.541,30 punti. Quasi tutti i titoli del listino ceco hanno registrato una seduta positiva. La lista dei rialzi è stata guidata da Zentiva (NL0000405173): +8,6% a CZK 987. Generali PPF Holding ha aumentato la sua partecipazione indiretta nell'impresa farmaceutica dal 15,3% al 19,1%. Già martedì scorso si era appreso che il gruppo finanziario J&T Financial ha aumentato la sua quota in Zentiva al 5,3%. Dopo la debole performance delle scorse sedute Erste Bank (AT0000652011) e Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) hanno guadagnato rispettivamente il 4,6% e l'1,6%.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato il 2,8% a 49.092,20 punti. Tutti i venti titoli principali del listino polacco hanno chiuso in rialzo. Sugli scudi KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017): +6,2% a KPN 95,80. ING ha alzato oggi il suo rating sul titolo del primo produttore europeo di rame a "Buy" ed il target sul prezzo a KPN 123. Tra le altre blue chips polacche Bank Pekao (PLPEKAO00016) ha guadagnato il 3,9%, PKO Bank Polski (PLPKO0000016) lo 0,9%, Telekomunikacja Polska (PLTLKPL00017) il 3% e PKN Orlen (PLPKN0000018) l'1,9%.
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions