Le borse di Città del Messico e San Paolo chiudono in leggero rialzo

L'IPC ha guadagnato lo 0,4% ed il Bovespa lo 0,2%.

CONDIVIDI
La maggior parte delle borse dell'America Latina hanno chiuso oggi in rialzo. L'IPC a Città del Messico ha guadagnato lo 0,4% a 28.185,26 punti. Il forte aumento dei prezzi dei principali metalli ha spinto i minerari. Penoles (MXP554091415) ha guadagnato il 3,4% e Grupo Mexico (MXP370841019) il 3,8%. Seduta da dimenticare per Telmex (MXP904131325): -6,4% a MXN 18,40. Il principale operatore messicano di telefonia fissa ha annunciato una deludente trimestrale. Wal-Mart de Mexico (MXP810081010) ha chiuso in calo dello 0,3%. Il colosso della distribuzione ha comunicato ieri dei dati di bilancio al di sotto delle attese degli analisti. América Móvil (MXP001691213) ha guadagnato lo 0,4% a MXN 31,41.
Il Bovespa a San Paolo ha chiuso in rialzo dello 0,2% a 59.075,90 punti. Il listino brasiliano è stato sostenuto da Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) e Vale (BRVALEACNPA3), i suoi titoli di maggior peso. Petroleo Brasileiro ha guadagnato lo 0,7%. Il petrolio si è apprezzato oggi a New York di quasi $4 al barile. Vale (BRVALEACNPA3) ha chiuso in rialzo dell'1,8% spinto dall'aumento dei prezzi dei principali metalli di base. Ancora una seduta negativa per i bancari. Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) ha perso lo 0,7%, Banco Itau (BRITAUACNPR3) lo 0,6% e Unibanco (BRUBBRCDAM14) l'1,7%. Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha chiuso invariato.
Tra gli altri listini dell'America Latina l'IGBC a Bogotà ha guadagnato il 2,7%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,1% ed il General a Lima il 2,6%. Il Merval a Buenos Aires ha perso lo 0,9%, l'IBVC a Caracas ha chiuso stabile.
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions