Sud Africa: Un mercato emergente maturo

sud-africa-un-mercato-emergente-maturo
Il Sud Africa è per M&G un mercato emergente maturo con un alto potenziale. © Shutterstock
CONDIVIDI

“La storia politica del Sud Africa e l’effettivo isolamento del Paese durante il regime dell’apartheid ha fatto emergere delle aziende nazionali decisamente affermate e concentrate sul proprio business – spiega Matthew Vaight, gestore del fondo azionario sui mercati emergenti M&G Global Emerging Markets. “Molte di queste società sembrano essere molto più mature e sofisticate rispetto alle aziende competitor di svariati altri mercati emergenti”.
“Infatti, anche quando le società godono di posizioni di mercato dominanti, continuo a trovare team di gestione analitici, orientati al miglioramento e allineati al nostro concetto di creazione di valore per l’azionista – prosegue il gestore. “Nella mia esperienza i team manageriali in Sud Africa sono tra i migliori al mondo e non solo tra i mercati emergenti. Attraverso i propri modelli di business ormai ‘maturi’, queste aziende affermate vantano strategie vincenti nel conquistare la base clienti in continua espansione in Africa”.
Un esempio tra le società del Sud Africa nel portafoglio del fondo M&G Global Emerging Markets è Imperial Holdings (ZAE000067211). La società è un gruppo diversificato i cui interessi principali sono nel settore della logistica, concessionari auto e autonoleggio, e nei servizi finanziari. Imperial Holdings ha recentemente attraversato un’importante riorganizzazione per rifocalizzarsi su queste principali aree di attività. Imperial ha chiuso le aree del business a più alto impiego di capitale, tra cui le operazioni di leasing di aeromobili, quelle legate al settore bancario e al turismo, e riallocato i propri capitali alle attività ‘asset-light’. Oggi la società è leader di mercato nel settore automotive e della logistica in Sud Africa, e credo che si avvantaggerà dalla concentrazione sui prodotti che possono dare un flusso di rendimenti interessante dall’after-market. La società sta inoltre investendo nell’ampliamento del suo network logistico in Africa, rivolgendo i suoi servizi alle società di beni di consumo in molti Paesi africani. Una delle caratteristiche che cerchiamo nei potenziali investimenti è la componente di “ristrutturazione” o di “cambiamento interno”, che può risultare in più alti ritorni sul capitale. Imperial Holdings è una di queste aziende in cui il management si impegna a portare più elevati rendimenti sul capitale nel tempo.
Come fare per individuare queste caratteristiche? “Gli incontri con il management e le società sono parte integrante del nostro approccio – argomenta Vaight. “In ultimo sono le decisioni che prende il management aziendale a determinare il successo o il fallimento di un’azienda nel lungo periodo. Di conseguenza, insistiamo nell’incontrare il top management prima di investire in una società. È questione di fiducia: ci possiamo fidare dei team manageriali che prendono le migliori decisioni in termini di allocazione dei capitali e gestiscono la società negli interessi degli azionisti di minoranza. Visitare stabilimenti e uffici è un buon modo per capire la cultura di un’azienda e arrivare a conoscere le persone che prendono le decisioni strategiche più importanti. Faccio viaggi regolari per vedere gli asset degli investimenti esistenti e potenziali. Voglio osservare come le aziende operano e il modo in cui il management investe il capitale degli azionisti” conclude il gestore.

M. Vaight, di M&G Global Emerging Markets ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions