Borse dell'Europa dell'Est: Mosca torna a salire, MICEX +0,5%

Putin e Poroshenko hanno discusso su un cessate il fuoco nell'Ucraina orientale. Brilla Norilsk Nickel.

CONDIVIDI

Le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi contrastate.

Il MICEX a Mosca ha guadagnato lo 0,5% a 1.494,28 punti. Il presidente russo, Vladimir Putin, e il suo omologo ucraino, Petro Poroshenko, hanno discusso su un cessate il fuoco nell'Ucraina orientale. La notizia ha fatto rimbalzare il rublo. Tra le blue chip russe Gazprom (RU0007661625) ha guadagnato lo 0,2% e Norilsk Nickel (RU0007288411) il 2,4%. Sberbank (RU0009029540) ha perso lo 0,1% e Rosneft (RU000A0J2Q06) lo 0,3%.

Tra gli altri maggiori indici dell'Europa orientale il WIG a Varsavia è rimasto invariato, il PX a Praga ha perso lo 0,6%, il BUX a Budapest ha guadagnato l'1,5%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions