Borse America Latina: San Paolo +0,1%, Città del Messico -0,1%

A sostenere il Bovespa sono stati i settori che dipendono in particolar modo dalla domanda domestica. La Borsa di Buenos Aires frena dopo il rally.

CONDIVIDI

La maggior parte delle borse dell'America Latina ha chiuso in ribasso.

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato lo 0,1% a 54.280,78 punti. Il mercato azionario brasiliano è stato sostenuto dai settori che dipendono in particolar modo dalla domanda domestica. Nel settore edile MRV (BRMRVEACNOR2) ha guadagnato l'1,3% e Gafisa (BRGFSAACNOR3) l'1,8%. Nel settore retail Lojas Americanas (BRLAMEACNPR6) ha guadagnato lo 0,7% e Lojas Renner (BRLRENACNOR1) l'1,3%. Gli investitori scommettono che la Banca Centrale del Brasile non alzerà ulteriormente il costo del denaro nel breve termine. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) ha perso il 3,6% e frenato la performance dell'intero Bovespa. Il gruppo petrolifero ha annunciato che dovrà pagare BRL 2 miliardi per estrarre più petrolio dal giacimento di Buzios. La notizia ha alimentato i timori relativi all'elevato indebitamento di Petroleo Brasileiro.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha perso lo 0,1%, il Colcap a Bogotà lo 0,1%, il General a Lima lo 0,9% e il Merval a Buenos Aires lo 0,9%. L'IPSA a Santiago del Cile ha guadagnato lo 0,6%. La Borsa di Caracas è rimasta ancora ferma.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions