Borse Europa dell'Est: Chiusura in rosso, Mosca la peggiore

Il MICEX ha perso il 2,4% a 1.481,95 punti. I separatisti filorussi hanno violato il cessato il fuoco nell'est dell'Ucraina.

CONDIVIDI

Tutte le principali borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in rosso.

Il MICEX a Mosca ha perso il 2,4% a 1.481,95 punti. I separatisti filorussi hanno violato il cessato il fuoco nell'est dell'Ucraina abbattendo un elicottero delle forze di Kiev. Anche sul mercato azionario russo hanno pesato inoltre i timori legati alla crescente violenza in Iraq. Tra le blue chips Gazprom (RU0007661625) ha perso il 2,6%, Sberbank (RU0009029540) il 2,4% e Rosneft (RU000A0J2Q06) il 3%.

Tra gli altri maggiori indici dell'Europa orientale il PX a Praga ha perso l'1%, il BUX a Budapest lo 0,6% e il WIG a Varsavia l'1,5%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions