La Borsa di San Paolo estende il rally dopo il fermo di Lula

La Borsa di San Paolo estende il rally dopo il fermo di Lula
La borsa brasiliana ha chiuso anche oggi in deciso rialzo. © Shutterstock

Il Bovespa ha guadagnato un ulteriore 4%. Balzo del real.

CONDIVIDI

La maggior parte e delle borse dell'America Latina ha chiuso in rialzo.

Dopo il rally di ieri il Bovespa a San Paolo ha guadagnato un ulteriore 4% a 49.084,87 punti. I volumi di scambio sono stati molto alti. La pressione sulla presidente brasiliana Dilma Rousseff è drammaticamente aumentata. Il suo predecessore, Lula da Silva, è stato prelevato nella sua abitazione dalla polizia per portarlo a dichiarare davanti agli inquirenti sulla maxi inchiesta di corruzione denominata “Lava Jato”. Gli investitori scommettono che una svolta politica sia più vicina che mai. Il real è balzato rispetto al dollaro ai massimi da quasi tre mesi. Sulle azioni brasiliane si è scatenata una nuova pioggia di acquisti. Tra i bancari Banco do Brasil (BRBBASACNOR3) ha guadagnato il 9,9%, Banco Bradesco (BRBBDCACNPR8) il 10,3% e Itau Unibanco (BRITAUACNPR3) il 4,9%. In gran spolvero anche il settore dell’acciaio. Companhia Siderúrgica Nacional (BRCSNAACNOR6) ha guadagnato il 16,3%, Gerdau (BRGGBRACNPR8) il 16,1% e Usiminas (BRUSIMACNPA6) il 7,1%. Petroleo Brasileiro (BRPETRACNPR6) e Vale (BRVALEACNPA3) hanno guadagnato rispettivamente il 9,9% e il 6,9%.

Tra gli altri indici dell'America Latina l'IPC a Città del Messico ha guadagnato lo 0,2%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,6%, il General a Lima l’1,2% e l'IBC a Caracas lo 0,3%. Il Colcap a Bogotà ha perso lo 0,1% e il Merval a Buenos Aires lo 0,4%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions