Borse Europa orientale: Chiusura in forte ribasso, Mosca -1,8%

Varsavia ha perso il 4,4%, Praga il 4,2% e Budapest il 4,5%.

CONDIVIDI

Tutte le maggiori borse dell'Europa orientale hanno chiuso oggi in forte ribasso.

Il MICEX a Mosca ha perso l’1,8% a 1.884,41 punti. Al referendum sulla Brexit si è imposto a sorpresa il fronte del “Leave” con circa il 52% dei voti. La notizia ha scatenato una pioggia di vendite sui mercati finanziari. Il prezzo del petrolio (Brent) è arrivato a perdere più del 6%. Il rublo ha registrato rispetto al dollaro il più forte calo da circa 15 mesi. Tra le blue chip Gazprom (RU0007661625) ha perso il 2,1%, Rosneft (RU000A0J2Q06) il 4,1% e Sberbank (RU0009029540) il 3,3%.

Tra gli altri principali indici dell’Europa dell’Est, il WIG a Varsavia ha perso il 4,4%, il PX a Praga il 4,2% e il BUX a Budapest il 4,5%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions