Borse Europa orientale: Chiusura in rosso, Mosca -0,9%

Varsavia ha perso l’1,3%, Budapest l’1% e Praga l’1,7%. Pesano timori Cina.

CONDIVIDI

Le maggiori borse dell'Europa orientale hanno chiuso oggi in rosso.

Il MICEX a Mosca ha perso lo 0,9% a 1.976,37 punti. I deboli dati relativi al commercio estero della Cina hanno spinto oggi gli investitori a ridurre la loro esposizione al rischio. Il rublo è sceso rispetto al dollaro per il terzo giorno di fila a causa del crescente scetticismo sulla capacità dell’OPEC di limitare la sua produzione di greggio. Tra le blue chip russe LUKoil (RU0009024277) ha perso l’1,1%, Rosneft (RU000A0J2Q06) l’1%, Sberbank (RU0009029540) il 2,1% e Gazprom (RU0007661625) lo 0,4%.

Tra gli altri principali indici dell’Europa dell’Est, il WIG a Varsavia ha perso l’1,3%, il BUX a Budapest l’1% e il PX a Praga l’1,7%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions