Quotazioni petrolio, spread costante tra WTI e Brent

petrolio

Gli analisti sono convinti che lo spread tra WTI e Brent rimarrà ancora largo.

CONDIVIDI

Lo spread tra le quotazioni del Brent e quelle del WTI sono intorno a 6 dollari e, secondo quanto affermano gli analisti, è possibile che tale differenziale possa rimanere così per almeno qualche altro mese.

Alcuni osservatori sottolineano invece come i rischi geopolitici in Kurdistan, Iran e Libia potrebbero pesare in maniera più rilevante sul Brent rispetto ai prezzi WTI, e che anche il buon livello di conformità dell’OPEC ai tagli di produzione del petrolio, oltre alla probabile decisione da parte dei membri dell'OPEC e degli alleati non OPEC di estendere l'accordo, stiano avendo un impatto più profondo sui prezzi del Brent rispetto ai prezzi WTI.

Per quanto concerne il WTI, tale prezzo risulta essere maggiormente influenzato dalle condizioni prevalenti nel mercato interno degli Stati Uniti, dove gli stock rimangono alti, nonostante il ritardo registrato nell'ultimo settimane e nonostante il calo dei contingenti di petrolio. Inoltre, secondo le previsioni dell’EIA, la produzione domestica raggiungerà facilmente nuovi record nei prossimi mesi e crescerà ancora fino a una media trimestrale di 10,08 milioni di barili al giorno nella seconda parte del 2018.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions