La scorsa settimana PKN Orlen (ISIN: PLPKN0000018) e ConocoPhillips (ISIN: US20825C1045) hanno stretto un accordo allo scopo di collaborare insieme nell'ulteriore processo di privatizzazione del gruppo petrolifero ceco Unipetrol (ISIN: CZ0009091500).
Questo accordo rappresenta per PKN Orlen, la più importante compagnia petrolchimica della Polonia, solo un nuovo passo nella sua aggressiva strategia di espansione nell'Europa centro-orientale.
Già a fine novembre PKN Orlen e l'ungherese MOL (ISIN: HU0000068952) avevano firmato a Varsavia in presenza dei Primi Ministri dei due paesi un patto di cooperazione che prevede anche dei preparativi in comune per un'eventuale fusione.
L'obiettivo di Zbigniew Wróbel, presidente del consiglio direttivo di PKN Orlen, è chiaro: "Per mezzo di acquisizioni ed alleanze vogliamo divenire i leader di mercato nell'Europa centro-orientale. Solo in questo modo potremo tenere testa a lungo termine ai colossi occidentali del petrolio". Queste le sue parole in un'intervista rilasciata al "Financial Times Deutschland" pochi mesi fa.
Nella sua opera di espansione Wrób

A cura di Redazione Borsainside © RIPRODUZIONE RISERVATA