I giudizi degli analisti di oggi sulle blue chips europee

CONDIVIDI
Questa è una lista con alcuni dei giudizi espressi oggi sulle blue chips europee dagli analisti delle più importanti banche d'affari.

Allied Irish Banks
(IE0000197834)
Goldman Sachs
ha confermato il suo rating di "Neutral" su Allied Irish Banks ed alzato il target price da €20,70 a €22,65. La banca d'affari ha spiegato l'aumento del target sul prezzo con i positivi dati di bilancio presentati dalla concorrente Bank of Ireland. A causa dei rischi legati alla pressione sui prezzi nel mercato retail il titolo di Allied Irish Banks non potrebbe però ricevere al momento un rating migliore.

Deutsche Börse (DE0005810055)
WestLB ha alzato il suo rating su Deutsche Börse da "Hold" ad "Add" e confermato il target price a €139. Secondo la casa d'investimento le recenti perdite del titolo sarebbero state esagerate. La fine delle trattative con Euronext non rappresenterebbe una "tragedia". Deutsche Börse avrebbe ancora la possibilità di giocare un ruolo importante nel processo di consolidamento dei mercati finanziari internazionali. WestLB attende inoltre per i prossimi anni un solido aumento del dividendo di Deutsche Börse.

Philips
(NL0000009538)
Dresdner Kleinwort
ha confermato il suo rating di "Add" su Philips con un target sul prezzo a €30. Secondo la casa d'investimento gli obiettivi di profittabilità di Philips non sarebbero molto cambiati. Dresdner ha indicato che i più bassi obiettivi del conglomerato olandese per i margini del suo segmento dell'elettronica di consumo sono dovuti all'applicazione di nuove regole contabili.

SAP
(DE0007164600)
HypoVereinsbank ha confermato il suo rating di "Outperform" su SAP con un target sul prezzo a €205. Le indicazioni date da SAP durante la sua presentazione agli analisti sarebbero state convincenti. Secondo HypoVereinsbank SAP continuerebbe ad avere dei vantaggi nei confronti della grande concorrente Oracle e potrebbe guadagnare delle ulteriori quote di mercato.

STMicroelectronics
(NL0000226223)
HSBC ha confermato il suo rating di "Neutral" su STMicroelectronics ed alzato il target sul prezzo da €14,70 a €15,10. ll programma di ristrutturazione del gigante dei chip avrebbe già condotto a dei buoni risultati. HSBC crede inoltre che i veri effetti positivi potranno essere raggiunti solo il prossimo anno. Un possibile calo della domanda globale di chip rappresenterebbe però un rischio da non sottovalutare.
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions