I giudizi degli analisti di oggi sulle blue chips europee

CONDIVIDI
Questa è una lista con alcuni dei giudizi espressi oggi sulle blue chips europee dagli analisti delle più importanti banche d'affari.

Alcatel-Lucent (FR0000130007)
WestLB ha tagliato il suo rating su Alcatel-Lucent da "Reduce" a "Sell". Secondo la casa d'investimento lo sviluppo della nuova tecnologia standard per la telefonia mobile LTE potrebbe far perdere ad Alcatel-Lucent alcuni importanti clienti. Se Verizon dovesse decidere di puntare sulla tecnologia LTE il business di Alcatel-Lucent nel segmento CDMA potrebbe avere delle serie difficoltà .

BMW (DE0005190003)
UBS ha confermato il suo rating di "Buy" su BMW ed alzato il target sul prezzo da €48 a €55. Nonostante BMW abbia presentato dei deboli dati di bilancio per il primo trimestre UBS consiglia a consigliare l'acquisto del suo titolo. UBS è convinta che BMW possa riuscire a migliorare i suoi margini. UBS ha indicato a proposito che a differenza di Volkswagen e Mercedes BMW non ha ancora preso delle misure volte a tagliare la sua forza lavoro.

Lafarge (FR0000120537)
Citigroup ha confermato il suo rating di "Buy" su Lafarge ed alzato il target sul prezzo da €135 a €142. Il colosso del cemento avrebbe presentato dei convincenti dati di bilancio per il primo trimestre. Secondo Citigroup gli obiettivi del programma del taglio dei costi di Lafarge potrebbero venir raggiunti già prima della fine dell'anno.

ThyssenKrupp (DE0007500001)
Citigroup ha alzato il suo rating su ThyssenKrupp da "Sell" ad "Hold" e confermato il target price a €40. Citigroup ha indicato di essere più ottimista riguardo i margini dell'impresa tedesca. Il peggio dovrebbe essere inoltre passato per la divisione degli elevatori di ThyssenKrupp. Quest'ultima dovrebbe però generare nei prossimi due anni un free cash flow inferiore a quello di Arcelor-Mittal.

Unilever
(NL0000009348)
Citigroup ha alzato il suo rating su Unilever da "Hold" a "Buy" ed il target sul prezzo da €21,30 a €25,50. Secondo la banca d'affari Unilever potrebbe trovarsi ad un punto di svolta. La speculazione su un possibile takeover e su delle radicali misure di riasetto potrebbe ancora spingere il titolo. Unilever quoterebbe a sconto rispetto all'intero settore. Ciò non sarebbe più giustificato dopo i solidi dati di bilancio comunicati per il primo trimestre dall'impresa anglo-olandese.
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions