Marchionne: La fusione tra Fiat e Chrysler è una mossa inevitabile

marchionne-la-fusione-tra-fiat-e-chrysler-e-una-mossa-inevitabile
Fiat è sulla buona strada per realizzare la fusione con Chrysler. ©Kevin Tietz - Shutterstock

Secondo Marchionne avere un'entita' non controllata all'interno del mondo Fiat-Chrysler non avrebbe senso.

CONDIVIDI

La fusione tra Fiat (IT0001976403) e Chrysler e' "una mossa inevitabile". Lo ha dichiarato l'amministratore delegato del Lingotto, Sergio Marchionne, in occasione di un'intervista ad "Automotive News". "Credo che sia sulla buona strada per essere realizzata" nel 2014, ha indicato Marchionne. Secondo il manager avere un'entita' non controllata all'interno del mondo Fiat-Chrysler non avrebbe senso. L'ipotesi fusione starebbe quindi procedendo anche se "non questa notte". Marchionne prevede che Fiat e Chrysler venderanno nel 2013 un po’ più di 4,3 milioni di auto. Il solo gruppo statunitense dovrebbe vendere almeno 2,6 milioni di auto. Nel 2012 le vendite dovrebbero ammontare a 4,2 milioni di veicoli, con 2,4 milioni per Chrysler. Marchionne ha inoltre escluso di nuovo categoricamente una vendita dell'Alfa Romeo.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions