La miopia dei mercati creerà opportunità nel 2013

CONDIVIDI

Guardare oltre le valutazioni interessanti per diversificare i portafogli e gestire i rischi

In occasione del terzo anniversario dell’M&G Dynamic Allocation, Juan Nevado, co-gestore del fondo, afferma che la concentrazione degli investitori focalizzati esclusivamente sulle oscillazioni dei prezzi nel breve termine sta generando buone opportunità di investimento sui mercati globali nel medio termine.
I gestori del fondo, Juan Nevado e Tony Finding, credono che le opportunità di investimento si creino quando gli asset risultano prezzati in modo errato poiché l’emotività umana li allontana dal loro reale valore.
“Per generare rendimenti occorre essere disciplinati e flessibili al fine di distinguere e rispondere a queste opportunità comportamentali” sostiene Nevado. “La nostra capacità di selezione all’interno dell’universo globale degli investimenti ci ha permesso di superare i momenti difficili degli ultimi tre anni, partecipando ai rialzi quando gli asset hanno registrato buone performance, ma garantendo al tempo stesso un elemento di protezione nei periodi più turbolenti.”

Nel 2013 opportunità per selezionati asset rischiosi
I gestori credono che ci siano buone opportunità per diversificare i portafogli e per gestire i rischi nell’anno a venire. “Nonostante le turbolenze degli ultimi tre anni, crediamo che selezionati asset rischiosi – in particolare sull’azionario – rimangano allettanti nel medio termine” dice il gestore. “Sebbene la maggior parte dei mercati si siano apprezzati negli ultimi tre anni, molti mercati azionari offrono ora rendimenti reali più alti dal momento che i prezzi non hanno tenuto il passo della crescita degli utili. Ci sono anche state delle notevoli cadute nei prezzi, in particolare in Europa, per i continui problemi dell’Eurozona, ma anche in Cina, poiché negli ultimi tre anni gli investitori hanno perso il loro entusiasmo circa il “tema Cina”. Dal 2013 potranno emergere potenziali opportunità in entrambe le regioni.” I gestori del fondo M&G Dynamic Allocation useranno risposte tattiche alle oscillazioni dei prezzi nel breve termine, strategie ‘relative value’, selezione di mercato, e gestione valutaria attiva per superare la volatilità dei mercati e sfruttare le valutazioni più interessanti che molti asset rischiosi offriranno nei prossimi mesi a livello globale.

Guardare oltre i segnali di valutazione fortemente allettanti
“Segnali di valutazione allettanti non sono sempre indice di opportunità comportamentali” afferma Nevado. “Ad esempio, sebbene negli ultimi tre anni siano sembrati a sconto, mercati azionari come quello francese, italiano e spagnolo hanno riportato rendimenti negativi a causa del difficile contesto per i fondamentali sottostanti. Abbiamo preferito esposizioni mirate sull’azionario di Hong Kong e della Corea del Sud, e sul credito corporate high yield di Stati Uniti, su settori azionari come quello delle banche occidentali, valute come il Won coreano, e titoli di Stato dei mercati emergenti (insieme alle relative valute sottostanti) in Sud Africa, Malesia e Indonesia.”

Il credito corporate offre valore rispetto ai titoli di Stato
Mentre i rendimenti reali della maggior parte dei mercati azionari sono aumentati negli ultimi tre anni, il rendimento reale disponibile della maggior parte dei titoli di Stato è significativamente più basso. Ciò si riflette nel prezzo del credito corporate di Stati Uniti e Inghilterra. Tuttavia, i gestori del fondo M&G Dynamic Allocation credono che gli spread del credito corporate offrano ancora valore rispetto ai governativi e continuano a favorire i CDS USA sia sull’high yield sia sull’investment grade.
“Ci avviciniamo al nuovo anno, e la riduzione nel numero di asset a reddito fisso dalle valutazioni interessanti ha importanti implicazioni ai fini della costruzione di un portafoglio” afferma Juan Nevado. “Con questi rendimenti bassissimi, asset come i titoli di Stato occidentali a lunga scadenza offrono minori possibilità di diversificazione rispetto a quanto hanno fatto nel 2011.”

Componenti della performance dell’M&G Dynamic Allocation Fund
Co-gestito da Juan Nevado e Tony Finding, l’M&G Dynamic Allocation Fund ha registrato un rendimento annualizzato del 5.6% dal lancio di tre anni fa, con circa metà della volatilità dell’azionario globale. Nel 2010 e 2012, il fondo ha registrato il 7.7% e l’8.7% rispettivamente, mentre nel 2011, un anno in cui l’indice EuroStoxx 50 ha riportato il -14.1% e il Dax è precipitato del 14.7%, il fondo è stato ampiamente piatto. Nel 2010 e nel 2011 l’aumento dell’esposizione all’azionario a seguito dei cali dei listini nell’estate hanno contribuito notevolmente al rendimento. I gestori hanno iniziato una posizione sul credito corporate investment grade USA e verso la fine del 2011 hanno raddoppiato l’esposizione all’S&P 500, con il risultato di un rendimento positivo per il fondo grazie a entrambe queste asset class, nonostante l’S&P 500 sia stato piatto e nonostante il sell-off del credito corporate degli Stati Uniti.
“Nel 2011 la preoccupazione per l’Eurozona ha creato opportunità nei mercati al di fuori dell’Eurozona stessa, tra cui Asia e Inghilterra, e sia sull’azionario sia sul credito corporate negli Stati Uniti”, dice Nevado.
Opportunità comportamentali si possono inoltre creare quando i prezzi non cambiano, ma cambiano i fatti. Nell’agosto 2012, i rendimenti sui titoli di Stato italiani e spagnoli a breve scadenza sono rimasti alti, anche dopo che la Banca Centrale Europea aveva intimato che avrebbe messo in target queste posizioni come parte delle sue misure a supporto dell’Eurozona. I gestori hanno iniziato ad avere delle discrete posizioni lunghe che hanno successivamente fatto rally quando le preoccupazioni del mercato per la zona euro sono diminuite.
I gestori gestiscono attivamente l’equilibrio relativo tra posizioni sull’azionario e sul reddito fisso, e credono che l’asset allocation sia la principale componente dei rendimenti nel lungo termine. Tuttavia, la selezione tra le asset class è anche un’area su cui Nevado e Finding credono che l’approccio comportamentale agli investimenti possa aggiungere valore.

M&G Investments ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions