Alitalia ha comunicato che la sua assemble ha deliberato l'emissione di un prestito dei soci a favore della compagnia, con scadenza 2015 e fino a un massimo di €150 milioni, che ogni socio potrà sottoscrivere in rapporto alla quota azionaria detenuta. Alitalia indica che al termine del primo anno della durata del prestito, i soci avranno facoltà di convertire la quota sottoscritta in azioni della compagnia. A scadenza le quote non ancora rimborsate, e/o precedentemente non convertite, verranno automaticamente convertite in azioni Alitalia.
In base alle indicazioni espresse dalla maggioranza degli azionisti presenti in assemblea, (pari all'87,44%) Alitalia ritiene di poter raggiungere in tempi brevi un livello di sottoscrizione congruo e adeguato al completamento dell'operazione.
Hanno votato contro l'emissione del prestito: Equinocse s.a.r.l, Solido Holding spa di Achille D'avanzo, G&C holding di Cosimo Carbonelli D'Angelo e GFMC spa di Antonio Orsero, che rappresentano circa il 12% dei presenti. Vitrociset si è astenuta.
Non hanno partecipato all'Assemblea: Gruppo Toto, Finanziaria di Partecipazioni e Investimenti SPA del gruppo Gavio, Acqua Marcia Finanziaria spa e Fondiaria - Sai spa.

A cura di Redazione Borsainside © RIPRODUZIONE RISERVATA