ThyssenKrupp cede impianti USA e lancia aumento di capitale

thyssenkrupp-cede-impianti-usa-e-lancia-aumento-di-capitale
Il logo di ThyssenKrupp.

ThyssenKrupp ha rivisto inoltre i suoi accordi con il gruppo finlandese Outokumpu.

CONDIVIDI

ThyssenKrupp (DE0007500001) ha comunicato di aver raggiunto un accordo per cedere i suoi impianti di produzione di acciaio negli USA a ArcelorMittal (LU0323134006) e Nippon Steel & Sumitomo Metal (JP3381000003) per $1,55 miliardi. La transazione prevede anche un contratto di fornitura con gli impianti del gruppo tedesco in Brasile.

Gli investimenti effettuati da ThyssenKrupp in America hanno condotto a delle significative perdite. ThyssenKrupp ha perciò anche annunciato che emetterà nuove azioni fino al 10% del proprio capitale.

ThyssenKrupp ha chiuso l'esercizio 2012/2013, terminato alla fine di settembre, in rosso di €1,5 miliardi. ThyssenKrupp aveva registrato già nei due precedenti esercizi una perdita miliardaria.

ThyssenKrupp ha inoltre comunicato di aver rivisto, a causa delle richieste fatte dalla Commissione Europea, gli accordi stretti con Outokumpu (FI0009002422) per la vendita della sua divisione specializzata nella produzione di acciao inossidabile. ThyssenKrupp si riprenderà le acciaierie di Terni e Vdm e cederà il 29,9% del gruppo finlandese ad un gruppo di investitori istituzionali.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions