Borse europee: Chiusura in rosso, Parigi la peggiore

borse-europee-chiusura-in-rosso-parigi-la-peggiore
Le borse europee hanno chiuso in netto ribasso. © Shutterstock

A pesare sulle borse europee sono stati i timori relativi alla politica monetaria della Fed e a una possibile deflazione nell'Eurozona.

CONDIVIDI

Tutte le principali borse europee hanno chiuso oggi in netto ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso lo 0,9%, il CAC40 a Parigi il 2,7%, il FTSE MIB a Milano il 2%, l'IBEX 35 a Madrid l'1,4%, il DAX a Francoforte l'1,9% e lo SMI a Zurigo l'1,8%.

L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è sceso del 2,1%.

L'inatteso aumento dell'attività manifatturiera negli USA ha rafforzato le aspettative che la Fed inizierà presto a ridurre i suoi stimoli monetari.

Sul mercato sono inoltre aumentati i timori relativi ad una possibile deflazione nell'Eurozona. I prezzi alla produzione sono calati nell'area della moneta unica ad ottobre dell'1,4% su base annua. Si è trattato del più forte calo da dicembre 2009.

I minerari sono stati anche oggi deboli a causa del calo dei prezzi dei metalli. Antofagasta (GB0000456144) ha perso il 3,4%, Vedanta (GB0033277061) l'1,4% e Randgold Resources (US7523443098) il 3,4%.

ThyssenKrupp (DE0007500001) ha perso un ulteriore 2,2%. Il gruppo industriale tedesco ha comunicato di aver completato il suo aumento di capitale.

Commerzbank (DE0008032004) ha perso il 3,9%. Gli uffici della banca tedesca sono stati perquisiti dagli inquirenti nell'ambito di un'indagine per evasione fiscale.

BNP Paribas (FR0000131104) ha chiuso in ribasso del 3,2%. Nomura ha tagliato il suo rating sul titolo della banca francese da "Buy" a "Neutral".

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions