Royal Bank of Scotland: La perdita sale nel 2013 a 9 miliardi di sterline

royal-bank-of-scotland-la-perdita-sale-nel-2013-a-9-miliardi-di-sterline
Il logo di Royal Bank of Scotland.

Royal Bank of Scotland ha annunciato un nuovo piano di taglio dei costi. La banca britannica si concentrerà in futuro sul mercato domestico.

CONDIVIDI

Royal Bank of Scotland (GB0006764012) ha annunciato oggi che la sua perdita è aumentata nel 2013, rispetto al 2012, da 6,1 miliardi di sterline a circa 9 miliardi di sterline.

La banca britannica ha accantonato 3,8 miliardi di sterline per risarcire i propri clienti a seguito alla vendita scorretta di polizze assicurative a protezione del finanziamento. A pesare sono state inoltre le svalutazioni legate alla creazione di una "bad bank" interna.

La perdita operativa ha ammontato a 8,2 miliardi di sterline contro -5,28 miliardi di sterline del 2012. Gli analisti avevano previsto una perdita operativa di 6,7 miliardi di sterline.

I ricavi sono scesi del 12% a 19,44 miliardi di sterline. Il Core Tier 1 ratio al 31 dicembre 2013 era pari al 10,9%.

Royal Bank of Scotland vuole concentrarsi in futuro sul mercato domestico. La percentuale degli asset basati in Gran Bretagna salirà dal 60% all'80%. I costi operativi dovrebbero scendere nel medio termine di 5,3 miliardi.

Nonostante le forti perdite Royal Bank of Scotland ha versato lo scorso anno al personale gratifiche per complessivi 576 milioni di sterline.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions