Draghi: Ripresa moderata e disomogenea, in aumento i rischi geopolitici

draghi-ripresa-moderata-e-disomogenea-in-aumento-i-rischi-geopolitici
Il presidente della BCE, Mario Draghi. ©matthi - Shutterstock

Draghi ha ribadito che i tassi resteranno agli attuali livelli ancora a lungo. BCE pronta ad agire se le prospettive di medio termine dovessero cambiare.

CONDIVIDI

I rischi geopolitici sono aumentati negli ultimi mesi. Lo ha dichiarato oggi Mario Draghi nella conferenza stampa che ha seguito il consiglio direttivo dell'Eurotower.

Il Presidente della BCE ha osservato che la crisi ucraina ha un maggiore impatto sull'Europa che in altre parti del mondo e che questo potrebbe diventare significativo. Sarebbe tuttavia difficile definire con precesione quali saranno le conseguenze in futuro, soprattutto se il conflitto dovesse inasprirsi.

Draghi ha ribadito che i tassi resteranno nella zona euro agli attuali bassi livelli ancora a lungo, senza segnalare ulteriori tagli.

Draghi ha aggiunto che la ripresa procede a ritmo moderato e disomogeneo fra i vari Paesi.  "Se le prospettive di medio termine dovessero cambiare, siamo pronti ad ulteriori misure non convenzionali".

Per quanto riguarda l'inflazione Draghi si attende gli interventi presi la riporteranno gradualmente verso l'obiettivo del 2%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions