Borsa di Atene: Panico tra gli investitori su rischio crisi politica

Borsa di Atene: Panico tra gli investitori su rischio crisi politica
Pioggia di vendite alla Borsa di Atene. © Shutterstock

L'indice ASE perde circa l'11%, volano i rendimenti dei titoli di Stato. Pioggia di vendite sulle banche.

CONDIVIDI

Seduta di panico alla Borsa di Atene. L'indice ASE perde attualmente circa l'11%. Si tratta del più forte ribasso giornaliero dal 1987.

Il futuro della Grecia è di nuovo in gioco. Il premier Antonis Samaras ha anticipato al 17 dicembre il primo voto per il nuovo presidente della Repubblica nel tentativo di scongiurare un ritorno alle urne. La decisione è stata presa dopo che il governo greco non ha potuto raggiungere un accordo con la troika sullo stop all'austerity. 

Samaras deve raggiungere 180 voti, i due terzi, per eleggere nel Parlamento monocamerale il nuovo presidente della Repubblica. Il suo esecutivo ne ha soli 154. Dopo la prima votazione ne sono previste altre due, la seconda il 22 e la terza il 29 dicembre. Se Samaras non riuscirà a ottenere il quorum nelle tre votazioni la Grecia tornerà alle urne, probabilmente ad inizio febbraio.

In questo caso Syriza, il partito di sinistra radicale guidato da Alexis Tsipras, avrebbe delle buone possibilità di diventare la prima forza politica del Paese. Tutti i sondaggi lo vedono attualmente in testa con oltre il 30% dei voti. Tsipras ha promesso che se dovesse andare al governo dichiarerà nulli gli accordi con la troika e chiederà di ristrutturare al 70-80% il debito pubblico greco.

Il rendimento del titolo a dieci anni della Grecia è balzato perciò al 7,8%, dal 7,25% di ieri. I titoli delle banche elleniche vanno a picco. Alpha Bank (GRS015013006) perde l'11,2%, Piraeus Bank (GRS014013007) il 16% e National Bank of Greece (GRS003013000) il 13,7%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions