Barclays (GB0031348658) ha comunicato oggi di aver chiuso il 2014 in rosso di 174 milioni di sterline contro l'utile di 540 milioni del 2013. A pesare è stata una serie di accantonamenti per spese legali e regolatorie per complessivi 1,7 miliardi di sterline. Nel solo quarto trimestre Barclays ha accantonato altri 750 milioni di sterline a causa dei potenziali contenziosi legati allo scandalo delle valute.

La perdita è salita negli ultimi tre mesi del 2014 a 1,68 miliardi di sterline, dai 642 milioni dello stesso periodo del 2013.

L'utile operativo adjusted di Barclays è cresciuto lo scorso anno del 12% a 5,5 miliardi di sterline. Gli analisti avevano previsto 5,3 miliardi. La banca britannica ha beneficiato del taglio dei suoi costi. Gli oneri per perdite su crediti sono inoltre calati del 29% rispetto al 2013.

A cura di Redazione Borsainside © RIPRODUZIONE RISERVATA