In occasione di un discorso pronunciato ieri sera a un evento a Francoforte e reso oggi di pubblico dominio, Mario Draghi ha ribadito che il programma di allentamento quantitavo (QE) della BCE durerà almeno fino al settembre del 2016. In questo modo il governatore dell'Eurotower ha messo fine alla speculazione su una cessazione anticipata degli acquisti di asset.

"Cercheremo di valutare quanto sia probabile che l'inflazione non solo si avvicini al 2%, ma anche che si stabilizzi  con un sufficiente grado di certezza su questi livelli", ha affermato Draghi, spiegando che questo è il messaggio che ha voluto trasmettere la scorsa settimana nella sua audizione al Parlamento europeo.

A marzo la BCE ha avviato il programma di allentamento monetario da €1.100 miliardi. Dopo che gli ultimi dati macroeconomici hanno sorpreso positivamente, sul mercato è circolata la voce che l'istituto di Francoforte possa sospendere anticipatamente gli acquisti di asset.

A cura di Redazione Borsainside © RIPRODUZIONE RISERVATA