Borse Europa chiudono contrastate, vendite sui minerari

Borse Europa chiudono contrastate, vendite sui minerari
Le borse europee hanno chiuso contrastate. © Shutterstock

Moderati ribassi per Londra, Francoforte e Zurigo. Bene Madrid e Parigi. In luce Alcatel-Lucent e Nokia.

CONDIVIDI

Le principali borse europee hanno chiuso oggi contrastate. Il FTSE 100 a Londra ha perso lo 0,4%, il DAX a Francoforte lo 0,3% e lo SMI a Zurigo lo 0,4%. L'IBEX 35 a Madrid ha guadagnato l'1%, il CAC40 a Parigi lo 0,3%.

L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è salito dello 0,3%.

Il clima sul mercato resta chiaramente positivo, tuttavia, in assenza di nuovi importanti catalizzatori, è scattata qualche presa di beneficio.

Alcatel-Lucent (FR0000130007) e Nokia (FI0009000681) hanno guadagnato rispettivamente l'1% e il 2,5%. Gli investitori sono tornati a scommettere su una fusione tra i due giganti delle infrastrutture per le telecomunicazioni.

Tra i minerari Anglo American (GB00B1XZS820) ha perso il 2,3% e BHP Billiton (GB0000566504) il 3,3%. Citigroup ha declassato i titoli dei due gruppi minerari. Il rating su Anglo American è passato a "Sell", quello su BHP Billiton a "Neutral".

Tesco (GB0008847096) ha perso il 2,7%. Secondo delle indiscrezioni di stampa il gigante del commercio al dettaglio annuncerà, in occasione della pubblicazione dei prossimi dati di bilancio, una svalutazione da 3 miliardi di sterline.

Volkswagen (DE0007664039) ha perso l'1,9%. Ai vertici del gruppo tedesco è scoppiata una guerra tra l'amministratore delegato Martin Winterkorn e il presidente Ferdinand Piech.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions