Draghi: I rischi al ribasso sono aumentati. BCE taglia stime Pil e inflazione

Draghi: I rischi al ribasso sono aumentati. BCE taglia stime Pil e inflazione
Mario Draghi, il presidente della BCE. ©360b - Shutterstock

La BCE si attende ora per quest'anno una crescita dell'1,4% e un'inflazione allo 0,1%.

CONDIVIDI

I rischi al ribasso per l'economia sono aumentati. Lo ha dichiarato oggi Mario Draghi in conferenza stampa dopo la riunione del comitato esecutivo della BCE.

Il numero uno dell'Eurotower ha indicato che gli acquisti di asset dureranno fino al settembre 2016 o anche oltre, se necessario. Francoforte ha deciso di innalzare il limite acquistabile di una singola emissione di un titolo di Stato al 33% dal precedente 25%.

Draghi ha spiegato che sono emersi ultimamente nuovi rischi al ribasso per la crescita, sarebbe tuttavia troppo presto per dire se i recenti eventi avranno effetti duraturi.

Intanto lo staff della BCE ha rivisto le stime sul Pil dell'Eurozona a +1,4% da 1,5% per il 2015 e a +1,7% da +1,9% per il 2016.

L'inflazione è vista ora crescere quest'anno dello 0,1% (dallo 0,3%) e il prossimo dell'1,1% (dall'1,5%).

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions