Le borse europee chiudono in netto ribasso, crolla Anglo American

Le borse europee chiudono in netto ribasso, crolla Anglo American
Le borse europee hanno chiuso in netto ribasso. © Shutterstock

Londra ha perso l’1,4%, Madrid il 2%, Francoforte il 2%, Parigi l’1,6% e Zurigo l’1,4%. Pesa il forte calo dei prezzi delle materie prime.

CONDIVIDI

Le principali borse europee hanno chiuso oggi in netto ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso l’1,4%, l'IBEX a Madrid il 2%, il DAX a Francoforte il 2%, il CAC40 a Parigi l’1,6% e lo SMI a Zurigo l’1,4%.

L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è sceso dell’1,9%.

Le esportazioni cinesi sono calate a novembre del 6,8%. Si è trattato del quinto calo mensile di fila. Gli economisti avevano atteso un calo del 5%. Le importazioni cinesi sono calate lo scorso mese dell’8,7%. I deboli dati relativi al commercio estero della Cina hanno incrementato i timori dei mercati relativi al rallentamento della seconda economia mondiale. In più è aumentata ulteriormente la pressione ribassista sui prezzi delle materie prime.

Anglo American (GB00B1XZS820) ha perso il 12,3%. Il gruppo minerario ha sospeso il pagamento del dividendo ed annunciato un importante processo di ristrutturazione. Tra gli altri minerari Glencore (JE00B4T3BW64) ha perso il 6,9%, Rio Tinto (GB0007188757) l’8,4% e Antofagasta (GB0000456144) il 7,6%. Il prezzo del minerale di ferro ha aggiornato oggi i minimi da più di dieci anni.

Tra i petroliferi Repsol (ES0173516115) ha perso il 2% e Total (FR0000120271) l’1%. La quotazione del Brent è scesa oggi sotto quota $40 al barile per la prima volta da quasi sette anni

Bouygues (FR0000120503) ha guadagnato l’1,2%. Secondo indiscrezioni di stampa Orange (FR0000133308) sarebbe interessata ad acquistare le attività del conglomerato nelle telecomunicazioni e nei media.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions