Royal Dutch Shell (GB00B03MLX29) ha comunicato oggi di attendersi per il quarto trimestre del 2015 un utile adjusted tra $1,6 e $1,9 miliardi, a fronte dei $3,3 miliardi dello stesso periodo del 2014. Gli analisti avevano previsto $1,8 miliardi. Royal Dutch Shell è il primo grande gruppo petrolifero ad annunciare i suoi risultati dopo che il prezzo del petrolio è precipitato al di sotto di $30 al barile.

Per l’intero 2015 il gruppo anglo-olandese prevede un utile adjusted tra $10,4 e $10,7 miliardi, in calo di più del 50% rispetto ai $22,6 miliardi de 2014. Il consensus era di $10,8 miliardi.

Royal Dutch Shell ha l’intenzione di ridurre quest’anno i suoi costi operativi di altri $3 miliardi. Il secondo maggiore gruppo petrolifero al mondo ha confermato che l’acquisizione di BG Group (GB0008762899) comporterà il taglio di 10.000 posti di lavoro. Il titolo scende al momento a Londra del 5,6%.

A cura di Redazione Borsainside © RIPRODUZIONE RISERVATA