E.ON chiude il 2015 con perdita record ma conferma il dividendo

E.ON chiude il 2015 con perdita record ma conferma il dividendo
Il logo di E.ON. © iStockPhoto

E.ON ha chiuso lo scorso anno in rosso di 7 miliardi. Modesto aumento dei ricavi.

CONDIVIDI

E.ON (DE000ENAG999) ha più che raddoppiato la sua perdita nel 2015. Il colosso tedesco delle utilities ha annunciato oggi di aver chiuso lo scorso anno in rosso di €7 miliardi, da -€3,16 miliardi del 2014. Gli analisti avevano previsto una perdita di €6,5 miliardi. A pesare su E.ON sono state svalutazioni di €8,8 miliardi sulle centrali elettriche.

Su base adjusted l’utile si è attestato a €1,6 miliardi, invariato rispetto all’anno precedente. L’Ebitda è calato di circa il 10% a €7,56 miliardi. I ricavi sono aumentati del 3% a €116,3 miliardi.

Nonostante la perdita record E.ON ha confermato il suo dividendo a €0,50 per azione. Il gruppo tedesco prevede per il 2016 un utile netto adjusted tra €1,2 e €1,6 miliardi ed un Ebitda tra €6 e €6,5 miliardi. Queste previsioni includono ancora le attività nelle energie tradizionali che verranno scorporate nel corso dell’anno.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions