Borse europee: Chiusura negativa, forti vendite su minerari e petroliferi

Borse europee: Chiusura negativa, forti vendite su minerari e petroliferi
Pollice verso il basso per le borse europee. © iStockPhoto

Londra ha perso lo 0,6%, Parigi lo 0,8%, Francoforte lo 0,6%, Zurigo lo 0,8% e Madrid l’1,7%. Male Volkswagen.

CONDIVIDI

Dopo i guadagni delle scorse sedute le principali borse europee hanno chiuso oggi in ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso lo 0,6%, il CAC40 a Parigi lo 0,8%, il DAX a Francoforte lo 0,6%, lo SMI a Zurigo lo 0,8% e l'IBEX 35 a Madrid l’1,7%.

L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è sceso dello 0,8%.

Sulle borse del Vecchio Continente sono scattate oggi delle prese di beneficio. Gli investitori non hanno voluto correre rischi prima delle indicazioni che arriveranno domani dalla Fed.

Il calo dei prezzi delle materie prime ha penalizzato i minerari ed i petroliferi. Nel settore minerario Anglo American (GB00B1XZS820) ha perso il 10,8%, BHP Billiton (GB0000566504) il 6,5% e Glencore (JE00B4T3BW64) il 4,8%. Nel settore petrolifero Repsol (ES0173516115) ha perso il 2,3% e Total (FR0000120271) l’1,4%.

Volkswagen (DE0007664039) ha perso il 2,2%. Un gruppo di investitori istituzionali ha intentato una causa contro il gruppo tedesco per lo scandalo delle emissioni chiedendo un risarcimento di circa €3,3 miliardi

Royal Bank of Scotland (GB00B7T77214) ha guadagnato l’1,5%. Goldman Sachs ha promosso il titolo della banca britannica a “Conviction Buy”.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions