Ryanair, possibile taglio stime dopo Brexit

Ryanair, possibile taglio stime dopo Brexit
Ryanair è la prima compagnia aerea a basso costo. ©Rob Wilson - Shutterstock

Ryanair vede significativi rischi al ribasso durante il resto dell’anno.

CONDIVIDI

Ryanair (IE0031117611) ha avvertito che potrebbe rivedere al ribasso le sue stime sugli utili per il corrente esercizio a causa dell’impatto della Brexit.

La prima linea aerea europea a basso costo ha aumentato nel primo trimestre l’utile del 4,5% a €256 milioni. La crescita del traffico passeggeri ha compensato il calo delle tariffe. I ricavi sono aumentati del 2% a circa €1,69 miliardi.

Ryanair ha confermato di attendersi per il corrente esercizio un utile tra €1,38 e €1,43 miliardi, sottolineando tuttavia che dopo la Brexit ci sono “significativi rischi al ribasso durante il resto dell’anno”.

La compagnia irlandese si attende ora che le tariffe caleranno nel primo semestre dell’8%, mentre in precedenza aveva previsto un calo tra il 5% e il 7%. Le stime sul traffico per l’intero esercizio sono state d’altra parte riviste al rialzo, da 116 a 117 milioni di passeggeri.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions