Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti sta calcolando fino a quanto possa ammontare la multa da infliggere a Volkswagen (DE0007664039) senza mettere a rischio il futuro del gruppo. Lo riporta “Bloomberg”.

Secondo una fonte citata dall’agenzia di notizie finanziarie, le autorità statunitensi punterebbero a patteggiare con Volkswagen prima che si installi a gennaio la nuova amministrazione. Nel calcolo della sanzione gli Stati Uniti starebbero considerando anche la situazione finanziaria del costruttore tedesco per non mettere a repentaglio la sua esistenza.

Esattamente un anno fa, nel settembre del 2015, Volkswagen aveva ammesso di aver installato un software per manipolare i dati delle emissioni delle sue automobili. Lo scandalo, denominato “Dieselgate”, ha scosso l’intero settore delle quattro ruote.

Volkswagen ha già acconsentito di pagare in sede civile $15,3 miliardi per risarcire negli Stati Uniti i clienti danneggiati dal suo software fraudolento. Il titolo perde al momento a Francoforte il 4,1% a €111,45 ed è in fondo al DAX.

A cura di Redazione Borsainside © RIPRODUZIONE RISERVATA