Borse europee: Chiusura negativa, crolla Pearson

Borse europee: Chiusura negativa, crolla Pearson
Le borse europee hanno chiuso negative. © Shutterstock

Londra ha perso lo 0,9%, Francoforte lo 0,7%, Parigi lo 0,5%, Zurigo l’1,1% e Madrid lo 0,3%. Vendite su minerari e petroliferi. Bene Peugeot.

CONDIVIDI

Le principali borse europee hanno chiuso oggi negative. Il FTSE 100 a Londra ha perso lo 0,9%, il DAX a Francoforte lo 0,7%, il CAC40 a Parigi lo 0,5%, lo SMI a Zurigo l’1,1% e l'IBEX 35 a Madrid lo 0,3%.

L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è sceso dello 0,5%.

L’aumento dei rendimenti dei bond ha spinto molti investitori a ridurre la loro esposizione nelle azioni. Janet Yellen ha dichiarato venerdì scorso che un surriscaldamento dell’economia potrebbe aiutare la crescita. Le parole del numero uno della Fed hanno incrementato l’aspettativa di un’accelerazione dell’inflazione negli Stati Uniti. I rendimenti dei decennali di Germania e Regno Unito sono saliti ai massimi da giugno.

Pearson (GB0006776081) ha perso l’8,4%. I ricavi del gruppo britannico sono calati nei primi nove mesi del corrente esercizio più di quanto atteso dagli analisti.

La debolezza dei prezzi delle materie prime ha penalizzato minerari e petroliferi. Nel settore minerario BHP Billiton (GB0000566504) ha perso l’1,2% e Rio Tinto (GB0007188757) lo 0,3%. Nel settore petrolifero BP (GB0007980591) ha perso l’1,2% e Total (FR0000120271) l’1,2%.

Peugeot (FR0000121501) ha guadagnato il 2%. Il costruttore di automobili ha annunciato che taglierà il prossimo anno in Francia circa 2.100 posti di lavoro.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions