Borse europee quasi tutte negative, male minerari e petroliferi

Borse europee quasi tutte negative, male minerari e petroliferi
Quasi tutte le principali borse europeee hanno chiuso negative. © Shutterstock

Londra ha perso lo 0,9%, Francoforte lo 0,4%, Parigi lo 0,1% e Zurigo lo 0,5%. Scende Bayer. Brilla Kering.

CONDIVIDI

Quasi tutte le principali borse europee hanno chiuso in ribasso. Il FTSE 100 a Londra ha perso lo 0,9%, il DAX a Francoforte lo 0,4%, il CAC40 a Parigi lo 0,1% e lo SMI a Zurigo lo 0,5%. L'IBEX 35 a Madrid ha guadagnato lo 0,4%.

L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro, è sceso dello 0,2%.

A pesare sulle borse del Vecchio Continente sono stati il calo dei prezzi delle materie prime e alcuni deboli risultati societari.

Tra i minerari Anglo American (GB00B1XZS820) ha perso il 3,2% e BHP Billiton (GB0000566504) l’1,7%. Tra i petroliferi BP (GB0007980591) ha perso l’1,5% e Total (FR0000120271) l’1%. Il Brent è sceso oggi sotto quota 50 dollari al barile a causa dei crescenti dubbi sulle capacità dell’OPEC di riuscire a limitare la sua produzione.

Bayer (DE0005752000) ha perso l’1,5%. Il gruppo tedesco ha aumentato lo scorso trimestre i ricavi meno di quanto atteso dagli analisti.

Capgemini (FR0000125338) ha perso il 7,3%. Anche il fornitore di servizi informatici ha annunciato per lo scorso trimestre ricavi inferiori alle stime del consensus.

Kering (FR0000121485) ha guadagnato il 7,8%. L’impresa madre di Gucci ha annunciato una trimestrale che ha superato nettamente le stime degli analisti.

Renault (FR0000131906) ha guadagnato il 3,2%. Il costruttore di automobili ha aumentato nel terzo trimestre i ricavi più di quanto atteso dal mercato.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions