L’inflazione ha accelerato significativamente nella zona euro all’inizio del 2017. L'Eurostat ha comunicato oggi che i prezzi al consumo sono aumentati a gennaio dell’1,8%, dal +1,1% registrato a dicembre. Si è trattato del più forte aumento dal febbraio del 2013. Gli analisti avevano previsto un aumento dell’1,5%.

I prezzi dei servizi sono aumentati lo scorso mese dell’1,2%, quelli dei beni alimentari, alcolici e tabacco dell’1,7%, quelli dei beni industriali dello 0,5% e quelli dell'energia dell’8,1%.

L'inflazione "core", ovvero depurata dai prezzi degli alimentari e dell'energia, è rimasta a gennaio invariato allo 0,9%. Il dato è conforme alle stime degli esperti.

Ricordiamo che la Banca Centrale Europea ha come obiettivo un tasso di inflazione al di sotto del 2% per il medio termine.

A cura di Redazione Borsainside © RIPRODUZIONE RISERVATA