Sterlina verso nuovi massimi contro il dollaro USA

sterlina

Sterlina ancora in buono spolvero, ma le tensioni Brexit sono solo all'inizio.

CONDIVIDI

La sterlina ha inaugurato nuovi massimi contro il dollaro USA, andando a rivedere quota 1,30 GBP/USD, ovvero dei livelli che erano stati abbandonati lo scorso mese di settembre 2016. La buona spinta ulteriore verso l’alto è stata determinata in virtù di ottimi dati macroeconomici relativi alle vendite al dettaglio aggiornate al mese di aprile, che hanno sorpreso positivamente le attese degli analisti di mercato, evidenziando un rimbalzo piuttosto corposo.

Ad ogni modo, è anche bene non farsi facili illusioni, visto e considerato che appare chiaro come questo dato non sia affatto sufficiente a indicare che, da solo, il quadro dei consumi possa effettivamente migliorare dopo la negativa performance del primo trimestre 2017, principalmente perché l’inflazione dovrebbe salire ancora nei prossimi mesi.

Infine, ricordiamo altresì come alcune fonti stampa abbiano sottolineato come sul fronte Brexit il capo-negoziatore UE Barnier avrebbe già comunicato che i negoziati non inizieranno prima della metà del mese di giugno. In merito, nel manifesto elettorale dei conservatori presentato ieri, la premier Theresa May ha ribadito chiaramente di preferire un’uscita senza accordo a un cattivo accordo.

Questa incertezza sui negoziati non fa altro che mantenere un clima di incertezza e di debolezza intorno alla sterlina, a meno che i dati (molto difficile) non continuino a sorprendere continuativamente verso l’alto.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions