Investimenti area euro, nuovi segnali positivi dagli ultimi dati macro

euro

Continua a migliorare lo scenario macro in area euro: ecco gli ultimi fondamentali.

CONDIVIDI

In area euro gli ultimi dati macro sono sicuramente confortanti e in grado di ben orientare la positività di chi effettua investimenti sui mercati continentali. In particolar modo, sintomi incoraggianti si leggono per i consumi, con le vendite al dettaglio della zona euro che in maggio hanno messo a segno il quinto aumento mensile consecutivo. La disoccupazione è invece rimasta stabile al 9,3%, a maggio, per un livello che è il minimo da marzo 2009 a questa parte, complice gli aumenti degli occupati in Spagna e nei paesi minori, che hanno compensato i cali in Francia e Italia.

Per quanto attiene gli altri dati, rileviamo come le stime finali per i PMI di giugno abbiano registrato delle modeste revisioni al rialzo per il manifatturiero che, pur vedendo i sondaggi in deterioramento rispetto ai livelli di maggio, hanno comunque ribadito un ritmo di espansione solido per l’attività. Se si considerano anche gli esiti meno positivi del previsto delle indagini per le imprese di servizi, i risultati sono compatibili con un’espansione del PIL dello 0,7 per cento t/t nel secondo trimestre per la zona euro.

Peraltro, a sostegno di tale previsione si annotino anche i dati sulla produzione industriale che in giugno hanno fatto registrare delle sorprese al rialzo e dei tassi di espansione robusti per tre delle principali economie: nel dettaglio, l’output in Germania aumenta di 1,2 per cento m/m, in netto miglioramento dal precedente di 0,7 per cento, quello in Francia cresce di 1,9 per cento m/m, contro il -0,6 per cento m/m precedente, mentre i dati spagnoli alimentano le attese di possibili sorprese in positivo per gli indici di Italia e zona euro.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions