I market mover della settimana al 25 agosto 2017

TRADING

Tutti i principali appuntamenti macroeconomici dell'entrante settimana di Forex trading.

CONDIVIDI

Prende oggi il via una settimana non densissima di appuntamenti macro, soprattutto in area dollaro. Nell‘area euro, invece, il focus sarà sulle indagini di fiducia di agosto, che dovrebbero indicare il proseguimento della fase di espansione al di sopra del potenziale, sebbene a ritmi probabilmente più blandi rispetto ai mesi precedenti.

Gli analisti si attendono dalla Germania la flessione dello ZEW a 16,8 punti da 17,5 punti, mentre l’IFO dovrebbe correggere lievemente a 115 punti dopo sei mesi di aumenti ininterrotti che l’avevano portato al massimo storico di 116 punti. In Francia l’indice INSEE è visto a 108 punti da 109 punti, per il record da oltre sei anni.

Uscirà inoltre il dato del PMI composito, che dovrebbe essere poco mosso a 55,6 punti da 55,7 punti, e la seconda stima dei dati sul PIL del secondo trimestre, che dovrebbe confermare il lieve rallentamento in Germania (a 0,6 per cento da 0,7 per cento su trimestre) e la moderata accelerazione in Spagna (a 0,9 per cento da 0,8 per cento su trimestre).

Come anticipato, la settimana ha pochi dati di rilievo negli Stati Uniti. Le vendite di case nuove ed esistenti dovrebbero mantenersi vicine al trend recente, senza segnalare significativa ripresa. Gli ordini di beni durevoli di luglio dovrebbero essere positivi al netto dei trasporti, confermando l’espansione del settore manifatturiero.

Si tenga infine conto che sul finire della settimana si terrà il consueto simposio annuale di Jackson Hole nel quale interverranno i governatori della Fed e della BCE: qui potrebbero forse emergere alcuni indizi sul futuro della politica monetaria sulle due sponde dell’Atlantico...

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions