Sterlina, negoziati Brexit fissati al 18 settembre

sterlina

I timori di una hard Brexit non si sono ancora spenti: prossimi incontri tra 10 giorni.

CONDIVIDI

Il prossimo round negoziale su Brexit con l’Unione Europea viene fissato in calendario per la settimana del 18 settembre, cui farà seguito un nuovo appuntamento il 9 ottobre, poco prima del vertice UE del 19 ottobre a Bruxelles. Il primo ministro Theresa May ha in programma di tenere un discorso su Brexit questo mese (la data precisa non è ancora stata resa nota) nella speranza di accelerare l’iter negoziale, ma l'impressione è che la strada si piuttosto impervia, e non vi saranno particolari novità nel brevissimo termine.

Peraltro, se la Brexit non ha fornito un aiuto, il rafforzamento temporaneo della sterlina non sembra essere nemmeno determinato dagli ultimi dati macroeconomici, che anzi hanno deluso le aspettative, con il PMI servizi che, contrariamente al manifatturiero che aveva sorpreso positivamente, è sceso un po’ più delle attese da 53,8 punti contro precedenti 53,2 punti, tornando in prossimità dei minimi di settembre dell’anno scorso,

quando l’indice era in calo per via dell’esito del referendum su Brexit. Anche in questo caso a pesare sul dato del PMI è l’incertezza sul fronte Brexit, che rimane un rischio verso il basso per la sterlina.

Il rafforzamento della sterlina è pertanto riconducibile a una combinazione di debolezza generalizzata del dollaro e di fattori tecnici, legati anche al nuovo aumento del corto

speculativo di sterlina registrato la settimana scorsa.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions