Gas naturale, temperature più basse spingono i consumi

GAS

I consumi di gas naturale stanno crescendo a causa di temperature più basse della media.

CONDIVIDI

La settimana scorsa in Europa i prezzi del gas naturale sono stati supportati in un trend al rialzo dalla presenza di temperature più basse, che hanno così favorito un aumento della domanda di gas per il riscaldamento domestico (e non).

I contratti del TTF sono così stati scambiati con prezzi che vanno da un minimo di 19.25 Eur / MWh a un massimo di 20.48 Eur / MWh (toccato venerdì scorso), per poi scendere in chiusura di settimana a 20,33 Eur / MWh, comunque ben al di sopra della chiusura della settimana precedente di 18,92 Eur / MWh. Il Cal 18 ha invece chiuso la scorsa settimana a 18,60 Eur / MWh, superiore a 17,85 Eur / MWh registrato nella chiusura della settimana precedente. Il 4Q17 ha chiuso a 20,33 Eur / MWh, al di sotto del precedente chiusura della settimana di 18,92 Eur / MWh.

Anche in apertura di settimana i prezzi del gas naturale sono aumentati, come conseguenza dell’elevata domanda e delle previsioni inferiori alle temperature medie previste per questa settimana.

Per quanto concerne le previsioni meteorologiche, le ultime stime suggeriscono che la temperatura nella maggior parte d'Europa scenderà ben al di sotto del loro media stagionale nelle prossime due settimane, aumentando i consumi di gas naturale. Per esempio, le temperature per l'Europa continentale sono previste in media 3-5 ° C al di sotto dei 10 anni media per il periodo, mentre le temperature aggregate per l'Europa nord-occidentale e il Regno Unito sono previste in media di 1,5 gradi al di sotto della media a 10 anni.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions