Forex, ecco i market mover della settimana all’8 dicembre 2017

forex

Il nostro consueto appuntamento con tutti i market mover della settimana.

CONDIVIDI

Prende oggi il via una settimana non ricchissima di dati macro economici, che vale comunque la pena seguire con particolare attenzione, contribuendo a fissare nel proprio calendario i market mover di maggiore riferimento.

Per far ciò, cominciamo con quel che potrebbe avvenire in zona euro, dove è in programma soprattutto la prima tornata dei dati di produzione industriale di ottobre, che dovrebbe vedere miglioramenti generalizzati. Gli analisti stimano un incremento di +0,7% m/m in Germania e di +0,3% m/m in Francia e Spagna. Tra gli altri dati macro in uscita, anche quelli relativi alle vendite al dettaglio dell’Eurozona, che sono attese correggere nel mese (-1,4% m/m). Infine, uscirà l’ultimo aggiornamento della stima (finale) del PIL Eurozona (attesa a +0,6% t/t) che fornirà altresì i dati di dettaglio sull’andamento di consumi, investimenti ed esportazioni nel terzo trimestre.

Sicuramente più significativi sono i dati in uscita negli Stati Uniti. Il più rilevante sarà probabilmente l’employment report aggiornato a novembre, che dovrebbe fornire un riscontro sinteticamente positivo, con un aumento di occupati non agricoli di 210 mila, un tasso di disoccupazione stabile a 4,1%, e una riaccelerazione della dinamica salariale dopo la stabilità di ottobre.

Uscirà anche il dato dell’ISM non manifatturiero di novembre, che dovrebbe correggere marginalmente dai livelli elevati di ottobre. Infine, verrà pubblicato il dato sulla fiducia dei consumatori a dicembre, che dovrebbe essere in ulteriore rialzo.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions